zeldathemes
where is my happy ending?

capelli scuri e pelle chiara || sono l'incoerenza || troppo complicata || ho il porcodio facile, come il sorriso || sinceramente? io non ci capisco più un cazzo.

774km.

Eravamo a letto, lei abbracciata a me, la mia mano sulla sua schiena e davanti a noi un film d’orrore.
Sentivo le sue braccia stringere le mie costole nei momenti di paura, chiudeva gli occhi e nascondeva la sua testa nel mio petto.
“Non avere paura, ci sono io” le dicevo e lei mi sorrideva, delle volte mi dava pure un bacio.
Il profumo dei suoi capelli era delicato, dolce e indescrivibile.
La sua pelle morbida e candida, i suoi occhi color nocciola e le sue labbra erano secche e rovinate dai troppi morsi.
Un altro momento d’orrore, l’ultimo, il suo o forse il nostro, ultimo momento di paura.
Si nascose fra le mie braccia, le ripetei: “Ci sono io” e lei mi baciò, ma quella volta non la lasciai andare.
La baciai di nuovo e ancora, fino a non stancarmi.
I nostri baci divennero più lunghi e belli, i nostri respiri si fecero più pesanti e i suoi occhi si riempirono di me.
La girai senza lasciarle le labbra e mi misi dolcemente sopra di lei.
Forse mi sbagliavo, non erano i suoi occhi a riempirsi di me, ma i miei a riempirsi di lei eppure non smisi di baciarla.
I nostri respiri non furono più pesanti, ma divennero uniti e dolci.
Le sue mani passarono dietro la mia testa, che dolcemente accarezzava.
Cominciai a toglierle lentamente la maglietta e con le mani sulla sua schiena sentii il suo corpo freddo e tremolante.
Lei fece lo stesso con la mia maglietta, ma non smettemmo un secondo di baciarci.
Passammo ai pantaloni e poi all’intimo.
Infine eravamo li, l’uno davanti all’altro, il mio sguardo sul suo e si notavano dei sorrisi, dopo i baci, che erano come il profumo dei suoi capelli, indescrivibili.
Le presi le mani, le incrociai con lei e le dissi dolcemente “Ci sono io”.
Lei era diventa mia e io ero diventato suo.
Il film continuò ad andare, ma dopo l’ultimo “Ci sono io” lei non si nascose più.
ricordounbacio (via ricordounbacio)
La paura di innamorarsi non è forse già un po’ d’amore?
Cesare Pavese (via lediciassetteequattrominuti)
Sono una di quelle persone che ha bisogno di continue rassicurazioni.
Se mi ami, dimmelo.
Se ti manco, dimmelo.
Se mi vorresti lì con te, dimmelo.
Qualunque cosa ti passi per la testa, dimmela. Ne ho bisogno, sempre.
E poi non mi so spiegare , come tu riesci a farmi ridere e a farmi stare bene mentre mi fai incazzare.
Raffaella Palermo. (via stomaledentromanonpiango)
Hai mai provato un dolore emotivo talmente forte da sembrare fisico?
labestemmianelbelmezzodiunamessa:

silenzicheuccidono:

쇼

Mm

labestemmianelbelmezzodiunamessa:

silenzicheuccidono:

Mm

ottosettembreduemilaquattordici:

ilcielopiangeinsiemeame:

martinahapaura:

ragazzosenzaamore:

ilsolepuoiaverlodentro:

E alla fine ti ho perso..

martinahapaura
piccino


._.

👽

ottosettembreduemilaquattordici:

ilcielopiangeinsiemeame:

martinahapaura:

ragazzosenzaamore:

ilsolepuoiaverlodentro:

E alla fine ti ho perso..

martinahapaura

piccino

._.

👽

Le cose in cui speri di più sono quelle che alla fine ti distruggono.
John Green, Will ti presento Will (via imparodalvento)
A te non manca lui.
A te manca quello che eravate insieme. A te manca il ricordo che hai di lui.
Soffro eppure mi viene da ridere.
Noyz Narcos. (via imborntodiee)
nonvoglioperdertineoranemai:

unanuova-alba:

o-ci-sei-o-non-ci-sei:

"Chi ride troppo nasconde qualcosa che non fa ridere"
O-ci-sei-o-non-ci-sei

eh..

—

nonvoglioperdertineoranemai:

unanuova-alba:

o-ci-sei-o-non-ci-sei:

"Chi ride troppo nasconde qualcosa che non fa ridere"

O-ci-sei-o-non-ci-sei

eh..